Unico Società di Capitali 2016

Con il provvedimento del 29 Gennaio 2016 l’Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello di Dichiarazione Unico Società di Capitali 2016 anno imposta 2015, nonché le relative istruzioni.

Eseguendo l’update del software da oggi Dichiarazioni-GB mette a disposizione l’Applicazione Unico Società di Capitali che, le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati, devono presentare nell’anno 2016 ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto.

Sono molte le novità che quest’anno interessano modello Unico Società di Capitali, vediamone insieme alcune delle principali:

SOCIETA’ ed ENTI NON RESIDENTI

L’articolo 7 del D.lgs 147/2015 introduce regole specifiche per la determinazione del reddito imponibile in Italia prodotto da soggetti non residenti o da stabili organizzazioni di soggetti non residenti, modificando specificamente gli articoli 151, 152 e 153 del TUIR.

Infatti, a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore del D.Lgs 147/2015, il reddito complessivo delle società e degli enti commerciali non residenti è formato solamente dai redditi prodotti nel territorio dello Stato di cui all’articolo 23 del Tuir, esclusi quelli esenti da imposta e quelli soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o a imposta sostitutiva.

FRONTESPIZIO

Dichiarazione integrativaDa quest’anno la casella prevede, al posto del check, l’indicazione alternativa di due codici:

1nell’ipotesi prevista dall’art. 2, comma 8, del D.P.R. n. 322 del 1998, entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, per correggere errori od omissioni che abbiano determinato l’indicazione di minor reddito o, comunque, di un minor debito d’imposta o di un maggior credito e fatta salva l’applicazione delle sanzioni e ferma restando l’applicazione dell’art. 13 del decreto legislativo n. 472 del 1997;

2nell’ipotesi in cui il contribuente intenda rettificare la dichiarazione già presentata in base alle comunicazioni inviate dall’Agenzia delle Entrate, ai sensi dell’art. 1, commi 634 – 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, salva l’applicazione delle sanzioni e ferma restando l’applicazione dell’art. 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472.

New    QUADRI RA – RB – RL – RH – RT

Per i soggetti non residenti, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147 (7 ottobre 2015), è stata prevista la possibilità di compilare i quadri “RA – Reddite da Terreni”, “RB – Redditi da Fabbricati”, “RL – Altri Redditi”, “RH – Redditi di partecipazioni in società di persone e in società di capitali trasferiti” e “RT – Plusvalenze di natura finanziaria”.

QUADRO RN

Nel modello Unico Sc, per le società e gli enti commerciali non residenti, con o senza stabile organizzazione nel territorio dello Stato, è stato implementato il quadro RN.

Modalità di presentazione

La dichiarazione Unico SC deve essere presentata in via telematica, direttamente dal soggetto oppure tramite intermediari abilitati, tramite i servizi dell’Agenzia delle Entrate.

Termine di prestazione

Il modello Unico SC deve essere presentato entro l’ultimo giorno del nono mese successivo alla data di chiusura del periodo d’imposta, non rilevando la data di approvazione del bilancio o del rendiconto.

Nel caso di esercizio coincidente con l’anno solare il termine d’invio del modello è il 30 settembre 2016.

Unico_Soc_Cap_1
Ricordiamo i passaggi per l’abilitazione:Da oggi è disponibile l’applicazione “Dichiarazione Unico Società di Capitali 2016”.

  1. Eseguire l’update del software update;
  2. Posizionarsi nella ditta nella quale abilitare l’applicazione;
  3. Aprire la maschera “Applicazioni”
  4. Selezionare l’anno “2015” per l’applicazione “Unico società di Capitali”.

Unico_Soc_Cap_2

L’Agenzia delle Entrate non ha ancora pubblicato i moduli di controllo della dichiarazione Unico Società di Capitali 2016, pertanto non è per ora possibile la creazione del file telematico.

Le istruzioni per l’utilizzo dell’applicazione “Unico SC 2016” si possono consultare dalla guida on-line.

DB121 – AP/06

Scarica INTEGRATO GB

Scarica il software senza impegno!