Richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA 2020: disponibile applicazione

Richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA 2020: disponibile applicazione

Per la compilazione degli Indici sintetici di affidabilità, oltre ai dati contabili derivanti dalle risultanze dell’esercizio, l’intermediario deve avere a disposizione anche ulteriori dati presenti all’interno del cassetto fiscale del contribuente.

Per richiedere all’Agenzia delle Entrate la messa a disposizione in modalità massiva dei dati precompilati necessari ai fini dell’applicazione degli ISA, gli intermediari possono operare in due diverse modalità, a seconda che abbiano o meno la delega alla consultazione del cassetto fiscale del proprio cliente.

Modalità di richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA

Intermediario in possesso della delega alla consultazione del cassetto fiscale

In questo caso è sufficiente inviare un file contenente l’elenco dei contribuenti per cui risulta la delega.

Intermediario NON in possesso della delega alla consultazione del cassetto fiscale

In questo caso si deve acquisire una specifica delega, valida esclusivamente per l’acquisizione dei dati necessari all’applicazione degli ISA, insieme alla copia del documento di riconoscimento del delegante. Infine, l’intermediario dovrà trasmettere all’Agenzia delle Entrate, il file contenente l’elenco dei contribuenti da cui ha acquisito la delega, attraverso il canale Entratel.
Il file dovrà contenere, per ciascun delegante i seguenti elementi:

  • Codice fiscale del contribuente;
  • Codice fiscale dell’eventuale rappresentante legale/negoziale, o tutore del delegante;
  • Numero e data della delega;
  • Tipologia e numero del documento di identità del delegante;
  • Gli elementi di riscontro contenuti nella Dichiarazione IVA 2019 anno di imposta 2018 o, in assenza, nel modello dei dati rilevanti ai fini della applicazione degli ISA 2019 periodo di imposta 2018.

Le deleghe acquisite dovranno essere numerate ed annotate giornalmente in un apposito registro cronologico, indicando il numero progressivo e la data della delega, il codice fiscale, i dati anagrafici del delegante e gli estremi del documento di identità del delegante.

N.B. Per ulteriori chiarimenti si rimanda al provvedimento n.150163 del 1 Aprile 2020 rilasciato dall’Agenzia delle Entrate.

Richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati per l’applicazione degli ISA GB

  1. Eseguire l’UPDATE del software dal pulsante Update
  2. Posizionarsi nella DITTA dell’Intermediario per la quale si vuole abilitare l’applicazione PRECALCOLATE ISA 2019

Le modalità di abilitazione dell’applicazione sono due:

  1. Se l’applicazione “PRECALCOLATE ISA” è stata già utilizzata nell’anno precedente, per abilitarla è sufficiente cliccare su Richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA 2020: disponibile applicazione - Pulsante precalcolate ISA . Il software chiede se abilitarla, per il nuovo anno, con un messaggio: rispondendo “sì” sarà automaticamente abilitata; rispondendo “no” l’applicazione non sarà abilitata. In seguito per abilitarla procedere come illustrato al successivo punto.

Richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA 2020: disponibile applicazione - prima modalità di abilitazione

  1. Dalla gestione “Applicazioni” apporre il check in corrispondenza di “PRECALCOLATE ISA” anno 2019.

Richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA 2020: disponibile applicazione - Seconda modalità di abilitazione

Pulsante punto esclamativo RICORDIAMO CHE L’APPLICAZIONE PRECALCOLATE ISA PUO’ ESSERE ABILITATA SOLAMENTE PER IL SOGGETTO INTERMEDIARIO, QUINDI SOGGETTO PRESENTE ALL’INTERNO DELLA GESTIONE INTERMEDIARI.

Le istruzioni per l’utilizzo sono presenti nella guida on-line dell’Applicazione Precalcolate ISA.

MB183 – MAR/12

Scarica il software senza impegno!